maurizio galimberti

BERENGO GARDIN vs GALIMBERTI

Gardin_220 by ruggero passeriGalimberti_220

Fotografia è realtà? Se dovete ancora decidere qual’è la vostra personale risposta a questa domanda, potreste approfondire l’argomento studiando due approcci molto diversi al mondo fotografico, due modi di intendere la fotografia agli antipodi fra di loro: quelli di Gianni Berengo Gardin e Maurizio Galimberti.
Vi facilita il compito Civita Tre Venezia, con due mostre in contemporanea a Venezia.

Continua...
Comments

FOTOSCIOPPARE E' LECITO? parte due

modigliani_amedeo, nudo rosa_490
Amedeo Modigliani, Nudo sdraiato, 1917 

Spesso ai miei corsi di fotografia mi sento chiedere se si possa o meno “ritoccare” una fotografia. Se sia lecito. Se è permesso.
Come se io avessi l’autorità di rilasciare un placet che metta l’animo in pace sulla questione. Una questione che scotta, perché fa riferimento diretto a un’altra vecchia discussione fotografica, che vede contrapposti da un lato i sostenitori della fotografia come rappresentazione della realtà, dall’altro i fautori della fotografia come interpretazione.
 
Facciamo un passo indietro, da fotografi (intesi come persone che premono un pulsante). Mettiamoci nei panni di chi guarda una nostra fotografia.
Il rapporto che si instaura tra l’osservatore e il fotografo, mediato dalla fotografia che il primo sta legando, è un filo sottile. Che si nutre di meraviglia, curiosità, cultura… e fiducia. Già, fiducia. Il nesso della questione credo sia qui, in questo rapporto fiduciario che spinge l’osservatore a ritenere in una certa misura “reale” quello che vede nella fotografia davanti a se. Maggiore è la “pretesa di realtà” della fotografia, maggiore la responsabilità del fotografo verso l’osservatore. Ok, urge un esempio. Continua...
Comments