Fotoreporter

QUELLO CHE UNA FOTOGRAFIA NON DICE

EDDIE ADAMS_490
Nguyễn Văn Lém è spaventato. Sono tre giorni che non mangia, il frastuono delle esplosioni e la calura sono insopportabili. La ferita al piede gli impedisce di correre e scappare lontano dalla battaglia e da quella guerra in cui era stato catapultato solo poche settimane prima. Strappato da casa sua, dalla famiglia, dal suo mondo. Costretto ad imbracciare un fucile pesante, estraneo, che non sa nemmeno usare bene. Ed ora un uomo gli urla qualcosa nell’orecchio, e gli punta la pistola alla testa. E lui si chiede perché, perché proprio lui.
Continua...
Comments

LA MORTE E' NEI PARAGGI: POSARE O MENO LA MACCHINA FOTOGRAFICA?

Un caso di cronaca, lo scorso mese, ha fatto il giro del mondo suscitando parecchio scalpore.
In sintesi: ai primi di dicembre a New York un uomo in una stazione della metropolitana viene spinto da uno squilibrato e cade dalla banchina sulle rotaie: 
l’uomo non riesce a risalire, e muore investito dal vagone della metropolitana che stava arrivando. Fin qui, sembra solo una brutta notizia, simile purtroppo a molte altre. Perchè quindi lo scalpore? Continua...
Comments